All’insegna della condivisione

Pubblicato il Autore Lucia Vinci2 commenti
tavolata a cena con i giovani e Don Alfonso a Bari
Giovani del MAC a cena con Don Alfonso a Bari

Dal 15 al 17 maggio, ci siamo ritrovati a Bari per il primo dei 3 incontri giovanili di quest’anno.

La formula scelta, ideata da Don Alfonso, è stata l’accoglienza presso le famiglie.

L’obiettivo era di sperimentare la condivisione e l’amicizia attraverso il canale della fraternità vissuta concretamente.

Obiettivo perfettamente centrato!

Leggi le testimonianze (*) tra i commenti dei nostri amici o vedi tutte le foto sul sito del MAC.

(*) Tutte le testimonianze sono state pubblicate sul numero  di Luce e Amore di luglio/agosto 2015

 

2 risposte a All’insegna della condivisione

  1. Un’occasione unica di arricchimento personale e spirituale. E’ bastato pochissimo per prendere confidenza con la famiglia che mi ospitava e sentirmi a mio agio. A mio giudizio è proprio così che si può realizzare la condivisione, essendo queste occasioni di confronto mettendo insieme le proprie esperienze. Molto toccante la testimonianza di “Nuovi orizzonti”, che ci ha consentito di apprezzare i propri doni per condividerli con il prossimo. Abbiamo apprezzato molto la visita al castello mantenendo un bel ricordo dei calchi in gesso che abbiamo potuto toccare, affiancati dalle descrizioni accurate dei parrocchiani che ci hanno accompagnato.
    La partecipazione alle Prime Comunioni nella parrocchia è stata molto emozionante e partecipare all’animazione della Santa Messa attraverso la lettura in Braille è stato un segno di condivisione.
    Ringraziamo Don Alfonso e quanti ci hanno dato questa possibilità e ci auguriamo che ci possano essere molti altri incontri che possano coinvolgere più persone per far sperimentare loro queste sensazioni positive!

  2. Dobbiamo dire che si è trattato di un incontro innovativo. La prima grande novità è stato l’alloggio. L’idea di Don Alfonso è stata di organizzare un incontro nella sua terra, ospitati dalle famiglie della sua parrocchia.
    Non posso negare che inizialmente questa idea mi spaventava un po’. Si è trattato però di un’impressione assolutamente sbagliata, è bastato pochissimo per prendere confidenza con la famiglia che mi ospitava e sentirmi come se fossi a casa mia. Loro stessi hanno fatto di tutto per mettermi a mio agio.
    Un’altra particolarità di questo weekend è stato il fatto che non si facevano incontri o convegni sulle solite tematiche che ormai sono state trattate in maniera approfondita e che spesso possono risultare noiosi.
    L’idea, peraltro pienamente realizzata, era di organizzare due giorni in cui noi potessimo incontrare le persone della parrocchia ed insieme a loro visitare i luoghi più significativi della città.
    Sono nate delle belle amicizie e loro stessi, superato l’impatto iniziale, sono stati molto contenti di aver trascorso questi giorni insieme a noi. A mio giudizio è proprio così che si può realizzare la condivisione, in quanto sono proprio queste le occasioni in cui ci si può confrontare e mettere insieme le proprie esperienze.
    Voglio ringraziare Don Alfonso per averci dato questa possibilità e mi auguro che di incontri come questo ce ne possano essere molti altri. Magari potrebbe essere uno dei punti di leva per avvicinare al MAC coloro che pensano che il MAC sia solo un gruppo di preghiera e di lunghi convegni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *