GIORNATE DI FORMAZIONE

Pubblicato il Autore Domenico Vaccaro1 commento

 LA  MINORAZIONE VISIVA E PLURIMA : ASPETTI PSICOPEDAGOGICI E DIDATTICI

 La Fondazione MAC insieme di Salerno, in collaborazione con il MAC, (accreditato dal M.I.U.R., con decreto del 23/5/2007, come soggetto riconosciuto per la formazione del personale della scuola),  organizza due giornate formative rivolte a insegnanti ed educatori. Lo scopo è quello di fornire indicazioni teoriche-funzionali circa l’apprendimento, la socializzazione e la progettazione educativo-didattica, in presenza di persone con disabilità visiva (non vendenti o ipovedenti) e plurima.

 SEDE: ISTITUTO CANOSSIANO, VIA CICCOTTI N° 28 – 85100 POTENZA

 VENERDÌ 10 FEBBRAIO 2012, ORE 15.30 – 18.30 – La persona non vedente pluriminorata: problemi di sviluppo e programmi educativi.

VENERDÌ 17 FEBBRAIO 2012, ORE   15.30 – 18.30 – L‘adattamento del programma educativo didattico della classe ai bisogni educativi della persona con disabilità visiva e plurima: metodi e strategie educative e didattiche

 

Le due giornate formative saranno condotte da  Domenico Vaccaro (pedagogista Fondazione MAC insieme) e da  Angela Mecca (pedagogista).

 SEGRETERIA ISCRIZIONI

Fondazione MAC insieme, Via M. Vernieri, 34 – 84125 Salerno, tel. 089236081 oppure al numero  338 – 3436522;  per informazioni e per l’iscrizione visita il sito della Fondazione MAC insieme (www.fondazionemacinsieme.org)

Le iscrizioni saranno accettate secondo l’ordine di arrivo, dovranno pervenire tramite il link dedicato sul sito della fondazione, via e-mail a: segreteria@fondazionemacinsieme.org entro il 6 febbraio 2012.

 ATTESTATO

Il Movimento Apostolico Ciechi rilascerà attestato di partecipazione, in relazione al numero di ore frequentate.

Una risposta a GIORNATE DI FORMAZIONE

  1. 5/6 gennaio 2012
    Centro “Teresa Fusetti” – Corbiolo di Bosco Chiesanuova (VR) – Tel.0457050512

    Il Seminario ha lo scopo di focalizzare l’attenzione sui seguenti aspetti:
    1. socializzare le attività realizzate e giungere ad una loro verifica;
    2. giungere ad una definizione di un modello di servizio pedagogico e promozionale, in favore delle persone non vedenti e non vedenti pluriminorate e delle loro famiglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *